Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

we plan the world of tomorrow.

EN FR IT ES

Olona-1

Bacino di espansione del Fiume Olona (Italia)

IL PROGETTO CONCERNE LA PROGETTAZIONE DELLE OPERE DI CONTROLLO E LAMINAZIONE DELLE PIENE DEL FIUME OLONA.


Progetto: Opere di controllo delle piene sul Fiume Olona, Lombardia - Italia


Luogo: Lombardia, Italia


Cliente: Agenzia Regionale per il Fiume Po (A.I.P.O.)


Costo totale: €10.883.200


Servizi: Rilievi e studi topografici e geotecnici. Progetto preliminare, definitivo ed esecutivo. Direzione lavori.


Periodo: 2004-2008



Il fiume Olona rappresenta il ramo principale di un sistema di corsi d'acqua del nord Italia, la maggior parte dei quali attraversa zone costruite causando, in occasione delle piene, enormi danni alle popolazioni.

L'obiettivo del progetto era di rendere il fiume sicuro da esondazioni. Il principale problema nell'area di progetto è la totale impermeabilità del terreno con il risultato che la normale infiltrazione attraverso il terreno è in sostanza inesistente. Tutti i flussi d'acqua sono confinati nell'alveo, aumentando l'altezza di carico dell'acqua, soprattutto nelle stagioni delle piogge (normalmente primavera e autunno). Per risolvere questo problema il progetto prevede la realizzazione di due distinte casse di laminazione delle piene, per permettere l'espansione del fiume durante gli eventi di piena, evitando così l'aumento del livello del fiume e il conseguente rischio d'inondazione delle campagne attigue. Le due casse di laminazione sono ubicate alla sinistra e alla destra del letto del fiume Olona.

La cassa di laminazione posta alla sinistra idrografica è costituita da tre bacini d'invaso posti in cascata. La prima fase, che avviene nel bacino superiore, riguarda la raccolta delle acque in eccesso provenienti dal ramo principale del f. Olona. L’argine sinistro di questo tratto di fiume è stato risagomato, per separare fisicamente la cassa di laminazione dal corso d’acqua, dall’argine di contenimento verso l’abitato di S. Vittore Olona. Questa risagomatura dell’argine sinistro è stata proseguita anche nel bacino di mezzo, separando così la nuova cassa di laminazione all'alveo originale. Il bacino di valle è ubicato nei pressi del paese di Parabiago, dove ancora una volta l'argine sinistro è stato rinforzato ed alzato per proteggere l'abitato dalle inondazioni.

La cassa di laminazione posta in destra idrografica, come quella di sinistra, è costituita da tre piccoli bacini d'invaso posti in cascata. Gli argini di tutti questi bacini sono stati rinforzati e alzati per separare la nuova cassa di laminazione dall'alveo originale e per proteggere gli abitati vicini.

I bacini in sinistra idrografica saranno utilizzati per le esondazioni più frequenti, mentre quelle in destra idrografica potranno fare fronte alle piene eccezionali.

Con la realizzazione di queste due nuove casse di laminazione delle piene lungo le sponde del fiume si evita il rischio d’inondazione degli abitati nella vicinanza, con conseguente risparmio delle popolazioni e di danni costosi alle proprietà.

 

Altre informazioni

Le principali caratteristiche idrauliche della cassa di laminazione di sinistra sono:

  • L'opera di presa consiste in un canale in calcestruzzo di 17m, presidiato da 3 paratoie a settore di larghezza 5m ciascuna. A valle della presa è presente un canale in terra trapezoidale, che convoglia le acque verso il bacino di mezzo.
  • L'opera di restituzione in alveo è un manufatto formato da due luci di 1.5x1.5 m presidiato da 2 paratoie piane, e da uno sfioratore di superficie di lunghezza 13m.
  • Sono presenti due opere d’interconnessione tra i bacini, costituite da un manufatto in calcestruzzo, analogo all'opera di restituzione, costituita da due luci presidiate da paratoie piane 1.5X1.5m, e da uno sfioratore di 13m di lunghezza.

L'intero sistema è stato studiato mediante l'applicazione di modelli matematici mono e bi-dimensionali.

Il fiume Olona è stato schematizzato con modello monodimensionale mentre le casse di laminazione sono state schematizzate con una griglia bidimensionale. La calibrazione e verifica del modello sono state effettuate sulla base dei dati disponibili relativi al fiume Olona. Le portate di progetto, per il fiume Olona e di progetto per il dimensionamento delle casse, sono state definite dall'Autorità di Bacino del Fiume Po. Il picco di piena dell'idrogramma di progetto è di circa 75 m³/s.


Disegni Tecnici e Rendering
pag. 1/5
Foto
  • Olona-1 Olona-1